Gio. Ott 17th, 2019

Casalnuovo, benessere psicologico in Campania

2 min read

Appuntamento importante tenutosi a Casalnuovo.

Sabato mattina si e’ tenuto all’istituto Giancarlo Siani di Casalvuono l’evento “Come io mi vedo come io mi sento, l’immagine del SE, cura personale e benessere psicologico nelle difficolta della crescita”.

Evento voluto fortemente dall’amministrazione locale in collaborazione con l’ordine degli psicologi campani per la VII edizione della settimana del benessere psicologico.

Il contesto scolastico si e’ rivelato tra i piu’ adatti ad ospitare il viaggio attraverso la propria immagine e quella altrui. I ragazzi del terzo e quarto anno, non sono stati dei semplici ricettori dell’uditorio, ma hanno partecipando attivamente.

La dottoressa Marianna Piccirillo, dell’ordine psicologi, ha spiegato l’importanza di portare la settimana del benessere nelle scuole, il preside Luigi Manno ha raccontato quanto l’operato degli psicologi e dello sportello ascolto scolastico nell’ultimo anno sia stato di aiuto agli alunni, agli insegnanti e a tutto il personale coinvolto. Infine la dottoressa Fabiana Frisenda cha gettato le basi concettuali e teoriche sull’importanza dell’immagine di SE, della percezione di quest ultima e del senso di auto efficacia percepita in età adolescenziale. Un cenno sull’importanza dei servizi costituiti dall’amministrazione e sul lavoro portato avanti sul territorio è stato dato dalla dottoressa Ceraso Maria Rosaria portavoce dell’amministrazione: “Siamo in un nuovo momento storico sociale del nostro territorio, che ci porta a passare da un concetto di istituzione passiva, rigida statica che attende che l’utenza si mobiliti per chiedere aiuto, ad una in cui si propongono modelli nuovi di servizi molto piu radicati sul territorio ed in continua crescita”.

Ha concluso l’incontro il dottor Caschetto Andrea ambasciatore del “sorriso” di unicef 2017 e gia’ al suo secondo libro “Come se io fossi te”, che generosamente si è spero per i ragazzi, raccontandosi nelle sue difficolta e successi; ha spiegato inoltre le frustrazioni e le sensazioni provate alla perdita della memoria a breve termine, e della fatica di poter accettare un tale cambiamento mettendosi in continua discussione. I ragazzi appassionati hanno seguito le sue evoluzioni, i suoi strani viaggi e le mille persone conosciute, che attraverso I suoi racconti hanno preso corpo. In sala anche Elena, una giovane ritrattista che ha disegnato attraverso autodescrizioni i volti dei ragazzi, rendendo subito evidente il divario tra come ci si vede e come si è visti invece dall’altro, un curioso ma efficace esercizio di auto percezione. La dottoressa Ceraso ha proposto un argomento importante, cercando di portarlo attraverso “Esperienze di vita pratica” utilizzando: emozioni, sensazioni, bilanci di attiva intraprese, teoria, esperienze di vita personale. Tanta curiosità, mille domande ed un bagno di folla per il dottor Caschetto cui i ragazzi hanno chiesto autografi e selfie.

Ringraziamenti per l’assessore Nicoletta Romano, il sindaco Massimo Pelliccia, la dottoressa Marianna Piccirillo, il preside Luigi Manno, la dottoressa Fabiana Frisenda e Ceraso Maria Rosaria ed in fine al dottor Andrea Caschetto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: