Mar. Ago 20th, 2019

ZTL, come funziona

2 min read

Lavori quasi ultimati e tra qualche giorno sarà attiva la Zona a Traffico Limitato nel centro storico di Pomigliano. Scelta che ha fatto e continua a far discutere i commercianti di zona, per intenderci: i locali che operano in Piazza Mercato e dintorni. Il provvedimento è stato adottato per arginare il traffico che nelle ore serali e notturne porta confusione e conseguente insonnia agli abitanti del luogo. Negli anni scorsi, infatti, sono state molte le segnalazioni che sono giunte in redazione a riguardo. Gente esasperata che a qualunque ora della notte ha dovuto sopportare frastuono, clacson, sgasate, sgommate e musica a tutto volume proveniente dalle auto di passaggio; un vero e proprio bollettino di guerra che non è passato inosservato agli occhi dell’amministrazione comunale.

I commercianti però sono sul piede di guerra.

Da quando sono stati installati i cartelli (seppure la ZTL ancora non sia attiva) hanno visto una netta diminuzione della loro clientela a scapito dei guadagni, la paura di essere multati è più forte di una serata spensierata con gli amici nel cuore di Pomigliano.

Sono in molti a chiederci però come funzionerà la ZTL.

Il comune nei mesi scorsi ha attivato uno sportello dove richiedere i permessi per entrare nella zona a traffico limitato, e questa è la disposizione che ne regola il rilascio:

1 il capofamiglia di ogni nucleo familiare residente nella zona avrà la possibilità di richiedere tante autorizzazioni all’accesso quanti sono i veicoli di proprietà dei componenti il nucleo familiare (autorizzazione valida fino a cambio di residenza);
2 i titolari delle attività commerciali e/o artigianali con sede nella ZTL potranno richiedere l’autorizzazione all’accesso per un solo veicolo per ogni attività (autorizzazione con validità annuale rinnovabile);
3 i proprietari dei locali adibiti a garage ubicati nella ZTL potranno richiedere l’autorizzazione all’accesso per ogni posto auto disponibile. Se il soggetto che utilizza il garage non ne è proprietario dovrà allegare alla richiesta la documentazione comprovante il diritto ad usufruire del garage (contratto di locazione, di comodato d’uso, ecc.). In ogni caso il numero delle autorizzazioni non potrà mai superare il numero dei posti auto disponibili (autorizzazione con validità annuale rinnovabile);
4 L’accesso sarà consentito ai veicoli muniti di contrassegno invalidi, previa comunicazione dei dati del veicolo e del numero del contrassegno;
5 Nei casi di particolare e documentata esigenza sarà possibile, previa verifica, anche il rilascio di autorizzazioni diverse da quelle sopra elencate.

I varchi di entrata ed uscita saranno attivi dalle 19:00 alle 4:00 di ogni venerdì, sabato, domenica, festivi e prefestivi.Avete letto bene, anche varchi di uscita. Si perché oltre il divieto di accesso negli orari stabiliti, sarà vietato anche uscire. Dunque chi volesse fare il furbo e parcheggiare prima che il varco sia attivo, dovrà fare i conti col varco d’uscita qualora volesse andar via prima delle 4:00. Agli accessi sono stati installati dei cartelli elettronici che avviseranno il conducente se il varco è attivo o meno. Se il varco è attivo vuol dire che non è possibile transitare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: