di Maria Rosaria Ricci

A distanza di venticinque anni dalla sua nascita, la piattaforma streaming di film, di serie TV e d’intrattenimento di Netflix, continua a scuotere successo e ad avere un numero elevato di utenti.
Tra le maggiori serie tv seguite, la Regina degli Scacchi è stata la serie più guardata su Netflix, sono ben 62 milioni di persone che l’hanno vista finora.
Basata sull’omonimo romanzo del 1983 di Walter Tevis, racconta la vita di una bambina, degli anni 50, prodigio degli scacchi, orfana di nome Beth, seguendo le sue vicissitudini dall’età di otto anni ai ventidue, mentre lotta contro la dipendenza da alcol e psicofarmaci.
Tuttavia alla fine sconfigge il campione del mondo di scacchi in carica, in una partita spettacolare. Il suo trionfo ha vari livelli simbolici: un giocatore di scacchi statunitense sconfigge un grande maestro russo; una donna molto giovane sconfigge un uomo più anziano; una donna si impone in un ambiente dominato dagli uomini.
Le origini di questo gioco, ancora oggi non sono del tutto chiare, ma la maggior parte degli storici ritiene che gli scacchi rappresentino un’evoluzione a partire da giochi simili, diffusi in India quasi duemila anni fa. Nel VI secolo il gioco si diffuse dall’India alla Persia e più tardi raggiunse i popoli Arabi, arrivando in Europa intorno all’anno 1000.
Nel XVII secolo il gioco si assestò nella forma moderna che conosciamo oggi e si diffuse rapidamente in tutta Europa e nel mondo.
Sul territorio di Pomigliano d’Arco Giovanni La Gatta, una figura di spicco nel mondo dei giocatori di scacchi è l’illustre CM, Candidato Maestro.
Titolo molto ambito e di grande rilevanza nel mondo degli scacchi negli anni Ottanta per lui e altri giocatori di Pomigliano. Componendo una squadra che, partecipava ai Campionati Italiani a squadre, inserita nella serie A.
L’A.S.D Associazione Sportiva Dilettantistica e il Circoli Scacchi A.Mele patrocinato dalla Federazione Scacchistica Italiana, Federazione internazionale di Scacchi, con il patrocinio morale del Comune di Pomigliano d’Arco, in suo onore da il via al 2° Memorial “Giovanni La Gatta”.
L’open di scacchi si svolgerà nella Sala studio Biblioteca Comunale palazzo Orologio, in via Vittorio Emanuele.

Il calendario di gioco prevede le seguenti date:

• Sabato 12 novembre ’22 ore 15:30 iscrizione, ore 16:00 1°turno

• Domenica 13 novembre ’22 ore 9:00 2°turno, ore 15:30 3°turno

• Sabato 26 novembre ’22 ore 15:30 4° turno

• Domenica 27 novembre ore 9:00 5°turno, ore 15:30 6° turno.

Con circa sei milioni di giocatori nel mondo, il gioco degli scacchi sviluppa molteplici funzioni della mente tra cui “concentrazione e determinazione decisionale “, racchiudono in esso un vero e proprio tocca sano per la mente.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: