Il 13 giugno 1981 è una delle ricorrenze più tragiche della storia recente italiana. 39 anni fa moriva Alfredo – detto Alfredino – Rampi. Siamo in poco fuori Roma, a Via Sant’Ireneo, tra Vermicino e Selvotta, comune di Frascati e il 10 giungo il bambino precipita accidentalmente in un pozzo mentre tornava da solo verso la sua casa di campagna.

I tentativi di salvataggio (da ricordare la presenza sul luogo anche del Presidente della Repubblica Sandro Pertini) e l’inedita maratona non stop televisiva coinvolsero l’opinione pubblica come mai era successo prima. Purtroppo però vista l’impossibilità di trarre in salvo il piccolo, dopo quasi 60 ore con il fiato sospeso si dovette constatare il decesso di Alfredino, annunciato in diretta da Giancarlo Santalmassi il TG2. Aveva sei anni.

Un caso che ha fatto epoca, sia per la giovane età della vittima, sia per le riflessioni sulla “tv del dolore”, sia per l’effettiva mancanza di mezzi organizzitivi di salvataggio.