Nella notte tra il 23 e il 24 gennaio un commando ha tentato di asportare lo sportello ATM della Banca di Credito Popolare di Brusciano. Azione con un piano elaborato che per fortuna non ha sortito l’esito sperato.

La banda composta da 5 persone incappucciate arriva alle 3:30 presso la banca di via Cucca. Viene sbarrata la strada con due vetture per chiudere il passaggio alle auto in transito in quel tratto, ed entra in azione lanciando un camion contro lo sportello. A riportare la notizia è marigliano.net.

La vetrina va in frantumi e viene travolto anche un albero.

Imbracano lo sportello e tentano di asportarlo. Qualcosa però nel loro piano non funziona perché l’ATM grazie anche al sistema di sicurezza della banca resta ben saldo al suo posto.

Il commando ha i minuti contati e dopo diversi tentativi, come si evince dalle telecamere dell’istituto di credito, abbandona la scena scappando verso via Semmola.

Sul posto, dopo cinque minuti dalla fuga dei malviventi, arrivano i carabinieri e le guardie della vigilanza privata. I militari al comando del capitano Califano avviano le indagini.

Le modalità sono le stesse di quelle impiegate anche ad Acerra per rubare i bancomat. I carabinieri sarebbero già sulle loro tracce.