I carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – hanno setacciato le strade di Sant’Anastasia e dei comuni vicini.

Due arresti, 1 persona denunciata, 30 veicoli controllati e 67 persone identificate: è il bilancio dei controlli. I militari dell’Arma sono stati impegnati anche in molte perquisizioni. In una di queste a finire in manette Antonio Buonincontri, 44enne di Somma Vesuviana già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato trovato in possesso di un revolver calibro 38 Smith & Wesson con all’interno 5 cartucce. L’arma – risultata rubata nel 2017 – era perfettamente funzionante e pronta all’uso.

I carabinieri della stazione di Pomigliano D’arco hanno arrestato – in forza a un provvedimento emesso dal tribunale di Brescia – un 48enne incensurato. L’uomo è ritenuto responsabile di guida in stato di ebbrezza nel 2017.
Denunciato a Casalnuovo per esplosioni pericolose un 38enne incensurato. I carabinieri – allertati dal 112 perché erano stati segnalati dei colpi d’arma da fuoco – hanno perquisito la sua abitazione.
Rinvenute e sequestrate 2 pistole a salve e 192 cartucce che erano identiche ad altre 6 che i militari avevano trovato sotto il balcone del 38enne. I servizi continueranno nei prossimi giorni.