Carissimi fedeli, vi rendo noto le indicazione della CEI e del nostro Vescovo circa il momento difficile che stiamo vivendo:

In seguito al decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo – con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus – e tenuto conto del Comunicato della Conferenza Episcopale Campana in materia, il vescovo Francesco Marino dispone:

–    la sospensione delle attività pastorali parrocchiali, interparrocchiali e diocesane per ragazzi e giovani, fino al 15 marzo, al pari di quanto deciso dal governo in merito alla sospensione scolastica;

–    la possibilità di celebrare le SS. Messe, osservando le precauzioni già indicate nei giorni scorsi (evitare il segno della pace, ricevere l’Eucaristia sulla mano, togliere l’acqua dalle acquasantiere, mantenere distanza).

–    la possibilità di celebrare matrimoni, esequie, funerali, invitando i fedeli a osservare le misure di prevenzione igienico- sanitarie indicate dalle autorità (evitare contatti fisici diretti, abbracci, strette di mano e mantenere distanza).

 Seguendo l’invito dei vescovi italiani, monsignor Marino invita alla preghiera per quanti sono colpiti dalla malattia, per i loro familiari, per quanti lavorano per la risoluzione della crisi in atto e ad affrontare questo momento difficile per il Paese con spirito di collaborazione e di senso civico.

don Aniello Tortora