Papa Francesco il 24 maggio sarà ad Acerra. Lo ha comunicato la diocesi di Acerra dove il Papa si recherà in occasione del quinto anniversario della Laudato si’ sulla cura della casa comune. E dove incontrerà anche alcune famiglie che hanno avuto vittime dell’inquinamento ambientale oltre ai sindaci questo territorio così drammaticamente devastato.

“Papa Francesco – si legge in una nota della Diocesi – sceglie di celebrarne l’anniversario il prossimo il 24 maggio 2020 ad Acerra, proprio al centro di quei territori inquinati tra Napoli e Caserta, sorvolando i quali nel 2014 – ha detto il Pontefice in un libro intervista – fu “un fatto puntuale”, che “mi commosse, e da allora fu un crescendo attraverso le notizie, una presa di coscienza lenta”.

“La presenza di papa Francesco nelle nostre terre, e in particolare nella nostra diocesi di Acerra, è una grazia speciale – dichiara il vescovo Antonio Di Donna – perché il Papa viene ad ascoltare insieme ai vescovi, soprattutto delle diocesi più colpite dall’inquinamento, le sofferenze della nostra gente, e per ricordare le altre terre dei fuochi d’Italia”.