(COMUNICATO STAMPA)

La natura è l’anima della Terra in cui viviamo. Tutelarla e renderla fruibile per tutti significa garantire, oggi e alle future generazioni, la possibilità di vivere respirando aria pulita e godendo della sua bellezza.

L’Italia è ricca di paesaggi che emozionano e di uno straordinario patrimonio di biodiversità, che rende il nostro Paese il più ricco d’Europa.

E’ per queste ragioni che Legambiente e Intesa Sanpaolo hanno deciso di condividere una campagna straordinaria di raccolta fondi.

Grazie al contributo di tutte le persone che decideranno di partecipare a “Rigeneri AMO la Natura”, infatti, sarà possibile riqualificare, con progetti semplici e concreti, quattro aree pregiate dal punto di vista ambientale in Puglia, Calabria, Campania e Basilicata. Ognuna con una sua storia da raccontare:

• La baia di Torre Squillace, nel comune di Nardò (Puglia), al centro della zona di protezione dell’area marina protetta di Porto Cesareo, da rendere fruibile con percorsi guidati per scoprire la storia della Torre e del patrimonio naturale che la circonda;

• Le dune di Sovereto, a Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone (Calabria), con habitat naturalistici e sentieri da ripristinare;

• L’Oasi dei Variconi, a Castelvolturno, in provincia di Caserta (Campania), meta di tantissimi amanti del birdwatching, devastata da un incendio doloso;

• La Zona di protezione speciale “Costa Ionica Foce Cavone”, a Pisticci, in provincia di Matera

Cosa faremo in Campania

L’Oasi dei Variconi, un’area protetta situata nel Comune di Castel Volturno (CE), alla sinistra della foce del Volturno, interessata da flussi di uccelli migratori che provengono dall’Africa e si dirigono verso le zone di nidificazione dell’Europa centro-orientale e per questo rappresenta l’unica area favorevole dove sostare e rifocillarsi durante il lungo viaggio.

Intendiamo riqualificare l’area con una grande pulizia del sito e ricostruire due capanni per il birdwatching più volte vandalizzati e incendiati il 22 aprile di quest’anno. L’obiettivo è quello di rendere finalmente fruibile l’area e contrastare il fenomeno del bracconaggio molto diffuso nell’area del litorale Domitio flegreo e molto spesso governato dalla criminalità organizzata.

Le filiali di INTESASANPAOLO di Pomigliano d’Arco e la filiale di Brusciano, hanno organizzato per il  26 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00, una raccolta fondi da destinare all’oasi dei Variconi.

I fondi saranno raccolti presso :

Filiale di Pomigliano Pizza Sant’Agnese 24

Filiale di Pomigliano Via Savona

Filiale di Brusciano