“Quante volte vedendo la nostra città hai pensato che le cose potevano migliorare se solo si fosse fatto in altro modo?”. Così comincia il testo del volantino in distribuzione questa mattina presso due gazebo allestiti a Pomigliano d’Arco da “P greco”, un’associazione formata da cittadini che hanno deciso di unirsi evidenziando le problematiche del territorio.

Nel volantino si esorta la cittadinanza a contribuire con le proprie idee la cui sintesi verrà rappresentata in un libro dal titolo “Se fossi sindaco di Pomigliano” che sarà consegnato ai candidati delle prossime amministrative in programma nella primavera del 2020. “Con il nostro team lavoriamo da tempo a questo progetto, adesso però è tempo che anche la città si svegli e contribuisca con le sue idee” sottolinea Felice Romano, storico amministratore del gruppo Facebook Pomigliano Indignata e promotore di P Greco.

Dunque questa mattina a Masseria Guadagni e Via Terracciano, sotto i due gazebo, si sono alternati 150 cittadini che attraverso la compilazione di un questionario hanno partecipato con le loro idee ad arricchire il contenitore di “P greco”. Dieci le domande: dalla mobilità urbana alle periferie, passando attraverso un giudizio sull’aspetto attuale della città.

Nelle prossime 3 domeniche saranno nuovamente installati i gazebo con i volontari di P greco pronti a raccogliere altre idee dei cittadini.