I Carabinieri della Stazione Forestale di Marigliano, agli ordini del comandante Alessandro Cavallo, insieme al personale NIPAAF del Gruppo Carabinieri Forestale di Napoli hanno controllato una ditta dedita alla messa in riserva di rifiuti non pericolosi in Pomigliano d’Arco.

I militari hanno constatato che le disposizioni in materia Covid per i luoghi di lavoro erano state violate. Durante il controllo dei militari ben due soggetti sono giunti presso la ditta per smaltire illegalmente rifiuti ferrosi. 

Tutti denunciati per trasporto e smaltimento illecito di rifiuti, i mezzi sono stati sequestrati. Comminate sanzioni per 28mila euro. Sul posto anche gli agenti della Polizia Locale che hanno elevato verbali per 2mila euro, infatti uno dei mezzi con il quale erano trasportati i rifiuti risultava essere privo di copertura assicurativa e sottoposto a sequestro. I carabinieri torneranno presso la ditta per controllare l’esatta regolarizzazione della gestione dei rifiuti.