«Abbiamo registrato, nella prima settimana di agosto, ben quattro sforamenti per polveri sottili. Poi, dall’8 al 31 agosto, quando la città era vuota per le vacanze, non abbiamo rilevato picchi di inquinamento». Ad affaermarlo è il sindaco di Pomigliano d’Arco Raffaele Russo che lancia l’idea: «Questo mi ha indotto ad ipotizzare che l’unica soluzione contro le polveri sottili sono le targhe alterne dal lunedì al venerdì e nel week end lo stop alla circolazione automobilistica.

Inoltre -prosegue il sindaco- vogliamo allestire in città cinque centraline per la ricarica elettrica, in modo da incentivare l’acquisito di automobili elettriche, e doneremo anche una bicicletta agli acquirenti di vetture non inquinanti».

Dunque, in questi giorni i residenti di Pomigliano riceveranno una telefonata e ascolteranno dalla viva voce del sindaco il quesito in questione. Attraverso il tastierino alfanumerico del telefono di casa o del proprio smartphone, i residenti del Comune potranno esprimere la propria opinione, grazie alla piattaforma “Sindaci in Contatto”.