I carabinieri forestali, dopo una segnalazione, hanno trovato e prelevato, dalla villa comunale di Pomigliano d’Arco, un esemplare della cosiddetta ‘tartaruga azzannatrice’ abbandonata. Si tratta di un animale ritenuto pericoloso – i suoi morsi possono staccare le dita a una persona adulta -, la cui detenzione è vietata dalla Legge. La ‘Chelydra serpertina’ predilige le acque stagnanti o i fiumi a lento corso, appartiene ad una specie originaria del nord America e fuori dal proprio habitat manifesta aggressività anche nei confronti dell’uomo. L’esemplare trovato a Pomigliano d’Arco è stato in un primo momento portato in un poliambulatorio veterinario del luogo e successivamente trasferito allo zoo di Napoli. I militari stanno indagando per identificare chi abbia abbandonato la tartaruga.

Ufficio stampa Carabinieri

Previous post ALTRA MORTE ASSURDA, GIOVANE INVESTITO SULLA PROVINCIALE
Next post POMIGLIANO, INTERRUZIONE IDRICA
Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: