Torna l’incubo dei rapinatori armati di cacciavite che già nel 2017 hanno seminato il panico in città. Ecco i fatti.

Nella notte tra sabato 5 e domenica 6 gennaio si è consumata una rapina nel Parco degli Amici a via Nazionale delle Puglie. Vittima un giovane al quale due balordi, in sella ad una moto di colore giallo e nero, e armati di cacciavite, hanno sottratto portafoglio e cellulare.

Il giovane era appena uscito da casa delle sua fidanzata quando ha visto in lontananza i due soggetti, che dopo averlo notato hanno immediatamente invertito il senso di marcia della moto e gli si sono avvicinati. Il giovane intuito il pericolo ha raggiunto celermente la sua vettura, ha aperto la portiera e si è infilato in auto, ma i delinquenti avendolo ormai raggiunto, trattenendo la porta hanno cominciato a minacciarlo con il cacciavite. Hanno chiesto prima di svuotare il portafogli e poi di consegnare effetti in oro. In mancanza di questi ultimi hanno sottratto il cellulare. Dopo essersi appropriati del maltolto si sono dileguati senza lasciare tracce.

Il fatto è stato denunciato ai Carabinieri.