24/09/2020

pomigliano LIVE

Aggiornamenti in tempo reale

PREMIO TROISI, LINO BANFI “UN NAPOLETANO MI ACCOLSE E MI AIUTÒ”

Nella cornice del Teatro Flaminio di San Giorgio a Cremano, il 30 dicembre 2018 si è conclusa la 18ª edizione del Premio Massimo Troisi diretta anche quest’anno da Paolo Caiazzo e condotta da Fatima Trotta e Francesco Mastandrea.

Lino Banfi, Rosanna Banfi e Nino Frassica ospiti d’onore nell’ultimo giorno della kermesse sangiorgese, i quali con aneddoti e piccole curiosità hanno raccontato estratti di vita del gigante e indimenticabile Massimo Troisi.

Il maestro Lino Banfi si poi è soffermato su un episodio che lo ha visto protagonista durante gli anni di gavetta: “Natale del 1954, ero a Napoli, non avevo soldi. Ciro mi accolse a casa sua e mi diede da mangiare.“ Ma chi è questo Ciro? Lino Banfi ce lo spiega in questa bellissima intervista.

Sul palco inoltre la sceneggiatrice premio oscar Anna Pavignano, lo scrittore Maurizio de Giovanni (penna de “I bastardi di Pizzofalcone”) Enzo De Caro e il presidente di giuria Stefano Veneruso.

Quest’anno i vincitori per la sezione opera edita della “scrittura comica” sono stati: “Quest’anno non scendo” dei Casa Surace. Per il concorso il miglior cortometraggio, ha vinto il corto di Gilles Rocca dal titolo “Casting die rector”.

“I doppio Senso”

Per il concorso dedicato ai giovani talenti, il vincitore della finale “attore comico” è stato: Francesco Saverio Menichella, al secondo posto si sono piazzati a solo due punti dal vincitore “I doppio senso” (Nunzio Amato e Antonio Iuliano), al terzo Marco Critelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: