Boscotrecase, Casola di Napoli, Castel San Giorgio, Corbara, Lettere, Pimonte, Pompei, Santa Maria la Carità, San Marzano sul Sarno, Sant’Egidio del Monte Albino e Trecase. Sono questi gli ulteriori comuni su cui Gori sarà presto al lavoro per il potenziamento della rete fognaria nell’ambito del progetto Energie per il Sarno, frutto della sinergia con Regione Campania ed Ente Idrico Campano. Ieri mattina, la firma del verbale di consegna da parte del Direttore dei Lavori, Domingo Gambardella, del Responsabile del Procedimento, Domenico Tizzano, e del rappresentante dell’impresa esecutrice Consorzio Stabile Research S.c. a r.l., aggiudicataria dell’intervento. Le opere, finanziatedalla Regione Campania per 1.597.869,52 euro e di cui Gori è soggetto attuatore, attraverso la posa, complessivamente, di circa 7 km di rete fognaria, e la realizzazione di 700 nuovi allacci, consentiranno di estendere la copertura fognaria e depurativa e di eliminare gli scarichi in ambiente in ben 11 comuni del territorio, individuati sulla base dell’attuale stato delle infrastrutture. L’obiettivo, scandito anche da questi interventi, è quello di contribuire al potenziamento del servizio e al superamento dell’emergenza ambientale che affligge il fiume Sarno e i suoi affluenti. Un impegno che coinvolge anche le associazioni e i cittadini: visitando il portale energieperilsarno.it, è infatti possibilemonitorare lo stato di avanzamento degli interventi, raccogliere informazioni e partecipare al cambiamento con proposte e segnalazioni.Una rinascita condivisa con gli enti comunali e sovracomunali, che punta alla chiusura di 113 scarichi in ambiente, all’estensione del servizio di fognatura a 88.000 abitanti e del servizio di depurazione a 421.000 abitanti.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: