Una 32enne incensurata di Brusciano utilizzava, per il suo ristorante a Pomigliano d’Arco, energia elettrica tramite allaccio abusivo alla rete pubblica. A scoprirlo i Carabinieri di Pomigliano e della tenenza di Casalnuovo.

I militari insieme ai tecnici dell’Enel hanno stimato un consumo non registrato per circa 22mila euro.

I carabinieri hanno tratto in arresto la donna per furto aggravato e dopo le formalità l’hanno tradotta ai domiciliari ove attende il giudizio con rito direttissimo.

Previous post Danneggiata auto in sosta. La rabbia del proprietario: “Nel quartiere ci sentiamo abbandonati”
Next post Mamma accompagna bimbi all’asilo, le rubano lo zaino dalla vettura in sosta
Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: