Una 32enne incensurata di Brusciano utilizzava, per il suo ristorante a Pomigliano d’Arco, energia elettrica tramite allaccio abusivo alla rete pubblica. A scoprirlo i Carabinieri di Pomigliano e della tenenza di Casalnuovo.

I militari insieme ai tecnici dell’Enel hanno stimato un consumo non registrato per circa 22mila euro.

I carabinieri hanno tratto in arresto la donna per furto aggravato e dopo le formalità l’hanno tradotta ai domiciliari ove attende il giudizio con rito direttissimo.