21/10/2020

pomigliano LIVE

Aggiornamenti in tempo reale

Si indaga per far luce sull’omicidio-suicidio che ha scosso Pomigliano e Castello di Cisterna

L’ipotesi più accreditata: gelosia dietro l’omicidio-suicidio che ha scosso Pomigliano e Castello di Cisterna

Ieri la macabra scoperta. In una villetta di via Passariello a Castello di Cisterna, al confine con Pomigliano d’Arco, i carabinieri su segnalazione dei parenti, hanno fatto irruzione nell’abitazione trovando, nella camera da letto, i cadaveri di Nunzio Fornaro e Nina Schyschiyanova Kotlyarenko, entrambe ultra cinquantenni.

I familiari non avendo più notizie dei due da lunedì scorso, hanno allertato le forze dell’ordine che una volta sul posto hanno forzato la porta d’ingresso che risultava chiusa dall’interno.

Da una prima ricostruzione pare che l’uomo, commerciante di materiali per l’edilizia, conosciutissimo e stimato da tutta la comunità, abbia esploso un primo colpo di pistola verso la donna per poi puntare l’arma contro se stesso.

La dinamica, sulla quale stanno indagando i Carabinieri e la Magistratura, lascia presumere che si tratti di un delitto a sfondo passionale. A ogni modo il risultato della perizia chiarirà una volta per tutte la pista dell”omicidio-suicidio, che rimane la più attendibile e probabile, come del resto confermato ieri sera dai carabinieri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: